Niccolò Paganini nacque a Genova nel 1782 in un antico quartiere popolare nel cuore della città (denominato a Cheullia) che costeggiava le mura del Barbarossa (XII secolo). Questo rione nel ‘900 fu oggetto di una radicale operazione di restyling urbano, in...  



Il modo migliore per scoprire lapidi e cippi è andare in bicicletta. Questa lapide dedicata a Toni Giuriolo si trova sulla strada provinciale 66 che da Maserno (provincia di Modena) porta a Lizzano in Belvedere (provincia di Bologna). È una strada meravigliosa, una...  



A Milano una ne ricorda la nascita, «nei pressi della casa del Manzoni»; a Firenze un'altra ne ricorda il decennale soggiorno, fra «anni bui» e «scelte amicizie»; ma a quanto mi dicono, nessuna targa è stata posta sull'ultimo...  



Nietzsche ha vissuto a Torino tra il settembre del 1888 e il gennaio 1889, in una casa al quarto piano sulla piazza Carlo Alberto. La trovava una «città magnifica e singolarmente benefica», in cui «mangi come un principe» e i gelati sono ottimi....  



Via Masaccio 218  a Firenze   Palazzina elegante, su strada di grande traffico, percorsa da molti fiorentini  per spostarsi fuori città. Da lì si può arrivare a due importanti strade statali che portano a Bologna e a Faenza. Tutte e due...  



Tutte le mattine, quand’era in città per lavorare al Teatro alla Scala, Giuseppe Verdi, prima di uscire dalla stanza che occupava all'albergo Milano in Corsia del Giardino (oggi via Manzoni), la salutava, deferente, dalla finestra situata proprio dirimpetto a...  



Sul Corriere della Sera del 12 febbraio 1996 c’è un articolo di Dino Martirano. Comincia così: “Alcuni vicini l’avevano vista aggirarsi sul ballatoio del vecchio palazzo di via del Corallo: qualcuno le aveva gridato di stare calma e di tornarsene...  



Se chiedi a un passante ti dice che dev’essere una cosa legata ai trovatelli, tipo quelli che nascono sotto il cavolo, cioè abbandonati e poi anonimamente consegnati nelle mani caritatevoli di piissime monache o simili. Cos’altro potrebbe essere la “buca...  



Aristide Rossi aveva ventiquattro anni, compiuti giusto da qualche giorno, quando fu freddato Oltretorrente dagli ultimi fuochi dei fascisti alla macchia e dei tedeschi in fuga. Era il 24 aprile 1945: ancora poche ore e Aristide, come tanti suoi compagni partigiani, avrebbe...  



Questa lapide si trova in via degli Zingari a Roma, in una zona al confine tra la Suburra e il quartiere Monti. Mi ha sempre colpito. Parla del genocidio dei Rom, dei Sinti e dei Camminanti. L’ha voluta il Comune di Roma con l’Opera Nomadi e la Comunità...  



Il Mausoleo garibaldino che ricorda il celebre ferimento del Generale, avvenuto il 29 agosto 1862, si trova nel territorio di Sant’Eufemia d’Aspromonte, a 1200 mt di altitudine. Il luogo è bello e desolato, il pino secolare presso il quale venne fatto...  



La targa, per una casa che non c’è più, si trova in via di San Cosimato a Roma. Proprio di fronte all’edificio demolito, dato che il palazzo che ne ha preso il posto è un’enorme costruzione d’epoca fascista di proprietà del...  



La cosa più strana", scriveva Robert Musil negli anni Trenta, "è che non si notano affatto". Eppure basterebbe alzare per un momento lo sguardo per incontrarne una, magari lungo una strada che facciamo tutti i giorni. Che siano grandi o piccole,...  



La cosa più strana", scriveva Robert Musil negli anni Trenta, "è che non si notano affatto". Eppure basterebbe alzare per un momento lo sguardo per incontrarne una, magari lungo una strada che facciamo tutti i giorni. Che siano grandi o piccole,...  



La cosa più strana", scriveva Robert Musil negli anni Trenta, "è che non si notano affatto". Eppure basterebbe alzare per un momento lo sguardo per incontrarne una, magari lungo una strada che facciamo tutti i giorni. Che siano grandi o piccole,...  



© 2017 doppiozeroISSN 2239-6004Creative Commons - Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate