La tecnica del perineo

JH e Sarah sono due trentenni come tanti. Si sono conosciuti grazie a una applicazione di dating online ma non si sono mai veramente incontrati. Nella solitudine dei loro appartamenti consumano rapporti fatti di parole e immagini, di attese e improvvise notifiche. JH vorrebbe rompere la dimensione virtuale, portare quel non-rapporto nella vita reale. Sarah non vuole sapere nulla del suo amante 2.0, o almeno così sembra...

 

Ruppert & Mulot, La tecnica del perineo

 

In La tecnica del perineo, il duo francese Ruppert & Mulot si confronta con l'erotismo (uno dei generi per antonomasia del fumetto) e lo fa con l'intelligenza e la raffinatezza che da sempre caratterizza la sua produzione. L'erotismo è per R&M un pretesto. Non che i due artisti vogliano evitare canoni e codici, ma come sempre partono da luoghi comuni consolidati e li trasformano in strumenti con i quali esplorare la contemporaneità e l'universo delle relazioni (da questo punto di vista assolutamente da recuperare il loro magnifico Irene e i clochard, uno dei pochi loro titoli presenti in traduzione italiana edito in Italia da Canicola).

 

Ruppert & Mulot, La tecnica del perineo


Il genere è il McGuffin, il campo da gioco dove piegare le regole alle ragioni della poesia e dell'immaginario. L'erotismo diventa la chiave con la quale raccontare un innamoramento immerso negli aspetti più paradossali del tempo presente. La tecnica del perineo è una storia sulla resilienza del potere dell'immaginazione, in cui tutto viene detto ma nulla è mostrato, se non nella costruzione fantasmatica. Gli interni dove vivono i personaggi si dissolvono nello spazio immaginario del desiderio condiviso, e il sesso diviene oggetto di magnifiche “cadute” metaforiche (e in francese come in inglese, l'innamorarsi ha a che fare con il cadere, dal tomber amoureux al to fall in love…).


La virtualità di chat e siti d'incontri – artifici tecnologici cui affidare pulsioni e incomunicabilità – sulla pagina si trasformano in una dimensione atemporale, dove la fantasia sessuale si apre al fantastico creando un impossibile ambiente comune per i due amanti.
Gli scenari tratteggiati da R&M, legati a filo doppio all'universo di Moebius, a poco a poco però contagiano la realtà, la trasformano, in un crescendo che è quello vissuto dai personaggi e dai loro sentimenti. Solo al termine di questo viaggio iniziatico del desiderio, i due amanti staranno sdraiati su un letto, fianco a fianco, e JH, artista in crisi perso nella costruzione di opere monumentali e malriuscite, troverà l'ispirazione per dare sfogo attraverso l'arte al proprio mondo interiore.

 

Ruppert & Mulot, La tecnica del perineo

 

PS.

La tecnica a cui fa riferimento il titolo del libro è una forma di controllo da parte del partner maschile del muscolo perineale – difficile ma pare non impossibile – grazie alla quale l'uomo può raggiungere numerosi orgasmi senza eiaculare. Nelle note del libro gli autori ci tengono a precisare, con le parole della Dottoressa Brigitte Mueller, che si tratta di una pratica che “non compromette la salute e non ha controindicazioni mediche”.

 

Ruppert & Mulot, La tecnica del perineo (Cartonato; RizzoliLizard; 21 x 28 cm, 104 pg. a colori; € 20)



  • Ruppert & Mulot, La tecnica del perineo
    Ruppert & Mulot, La tecnica del perineo
Tags dell'articolo:



Articoli correlati

La società della trasparenza
Marco Belpoliti

Scrivere a mano?
Marco Belpoliti

Gladwell, Davide e Golia
Marco Belpoliti

Cornia: una saga domestica e animalesca... Andrea Giardina

Annemarie Schwarzenbach. Gli amici di Be... Gilda Policastro

Scicli è la più bella delle città del mo... Marilena Renda

Tom Kromer. Un pasto caldo e un buco per... Gemma Trevisani

Calvino. Un ottimista in America
Mario Barenghi

Fortuna e storia di un titolo
Marco Belpoliti

Per scrivere un commento occorre aver letto e accettato le nostre Norme per la comunità.

comments powered by Disqus

© 2017 doppiozeroISSN 2239-6004Creative Commons - Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate